1 METAFAD

Cos'è

Un software modulare per gestire e catalogare beni archivistici, collezioni d’arte e biblioteche in un unico ambiente virtuale integrato, consentendone l’immediata fruizione attraverso il web. Una piattaforma multistandard con licenza Open Source

Cosa fa

Gestisce e organizza il processo di gestione delle schede di catalogazione dall'acquisizione alla fruizione, dialogando con i linked open data. Consente la descrizione di oggetti digitali attraverso un DAM (Digital Asset Management) potente e versatile. Guarda il video
 

Per chi

Poli museali, archivi storici, istituzioni, biblioteche potranno catalogare e riorganizzare il proprio patrimonio e renderlo fruibile in versione digitale, rispettando standard e indicazioni operative di ICCU, ICAR, ICCD.

Il progetto

Nato nell’ambito del progetto del Polo digitale degli Istituti Culturali di Napoli, in stretta sinergia con ICCU, ICAR, ICCD, metaFAD permette a ciascun operatore di svolgere in automonia diverse attività di gestione e catalogazione attraverso una serie di funzionalità innovative.

Caratteristiche operative

metaFAD garantisce l’interoperabilità tra diverse tipologie di standard di catalogazione. Consente l’integrazione tra schede ICCD e schede SBN; l’integrazione tra schede ICCD e schede archivistiche conformi agli standard ICAR; l’integrazione di queste con le schede SBN; la pubblicazione di open data. Offre la possibilità di avere OPAC dinamici e configurabili.

2 INNOVAZIONE

Perché scegliere metaFAD

Dall’acquisizione alla fruizione: un solo strumento, un unico punto d'accesso

Ogni museo, istituto, archivio che sceglie metaFAD può catalogare il suo patrimonio culturale, rispettando tutti gli standard richiesti, e renderlo disponibile e condivisibile, attraverso gli open data.  

Una sistema scalabile


Il sistema è scalabile e utilizzabile in cloud: Amazon Web Services, Microsoft Azure, Google Cloud Platform. MetaFAD è rilasciato sotto licenza open source su Github.

3 FUNZIONALITà

Sistema di catalogazione multidominio

  • Beni librari (Unimarc SBN (In lettura), MODS, TEI) e relativi authority files

  • Patrimonio culturale, Schede ICCD e relativi authority files

  • Archivi EAD EAC

Sistema per la gestione dei metadati degli oggetti digitali

  • MAG per l’esposizione degli oggetti verso l’aggregatore Internet Culturale

  • CAT-SAN e METS-SAN per l’esposizione dei dati dei Complessi Archivistici (CAT-SAN) e metadati descrittivi delle Unità archivistiche e documentali (METS-SAN) degli allegati digitali verso il sistema informativo SAN.

  • Consente di importare il formato METS di Google books

  • Gestione degli oggetti digitali (DAM)

Portale per la ricerca e la fruizione dei contenuti

  • Content management system multilingua

  • E-commerce

  • Moduli integrativi: kit open source MOVIO per mostre virtuali e storytelling multimediale, software Museo&Web CMS per la fruizione di dati e risorse digitali.
4 VANTAGGI

Personalizzazione

metaFAD è personalizzabile in base a specifici flussi operativi. E’ possibile inserire una serie di funzionalità aggiuntive tra cui importazioni massive ed esportazioni nei formati standard di ogni dominio di catalogazione.

Semplicità di gestione

Non un semplice software ma un vero e proprio sistema di gestione integrato nato per rispondere  alle sfide poste dalla valorizzazione dei beni culturali. Con metaFAD è  possibile gestire in autonomia tutte  le attività legate alla gestione dei  beni culturali: dalla descrizione e digitalizzazione, alla metadatazione e fruizione web, fino all’erogazione dei servizi di consultazione per l’utenza. 

Costi contenuti

La licenza open source con cui è rilasciato il software consente di investire in attività e servizi di  manutenzione, aggiornamento e personalizzazione di un prodotto già estremamente articolato così da ottenere massimo vantaggio ed efficacia. Scopri su MEPA i servizi metaFAD. 

5 ALTRE SOLUZIONI

Si affidano a GruppoMeta per la gestione catalografica

Archivio Storico della Segreteria di Stato del Vaticano 
Gallerie degli Uffizi 
Museo dell'Opera di Santa Maria del Fiore (Firenze)
Biblioteca Nazionale Centrale di Roma 
Biblioteca comunale degli Intronati (Siena)
Fratelli Alinari